Enrico Serafino

Corso Asti 5, 12043 Canale (CN)

Un po’ di storia

La storia della Cantina Enrico Serafino inizia nel lontano 1878 a Canale d’Alba dal sogno di Enrico, allora ventiquattrenne, di raccogliere lo spirito delle colline piemontesi ed esprimerlo ai massimi livelli. Ciò che consentì ad Enrico di contraddistinguersi nel settore vitivinicolo, fu la sua Attitudine Piemontese. Infatti, sapeva bene che solo il riconoscimento del tempo, dell’essere paziente e rispettoso della natura, poteva tradursi in un vino che potesse racchiudere tutto il valore investito.

Dopo 140 annate prodotte, quasi nulla è cambiato. La cantina continua ad essere a conduzione familiare e il rituale artigianale rimane immutato nel tempo: le cuvée sono sempre le stesse così come la precisione e l’expertise di chi vi lavora. La vendemmia viene effettuata esclusivamente a mano dopo che l’uva ha raggiunto il giusto grado di maturazione. La cantina é totalmente senza coclee in modo da preservare l’integrità di ogni singolo grappolo.

I loro vigneti, che si estendono per circa 60 ettari, fanno parte del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Sono situati nel cuore della regione Langhe-Roero e del Monferrato, dove le colline si fanno aspre e i terreni particolarmente calcarei e marnosi.

La loro anima artigianale é stata ben equilibrata nel tempo dallo spirito innovatore. Sono stati una delle prime case storiche piemontesi ad adibire gallerie sotterranee per raccogliere cuvée di Metodo Classico. Questa sapiente decisione è il merito per cui la Cantina Enrico Serafino fa parte del gruppo dei più stimati produttori mondiali di vino di lusso.