Cantina Garrone

Via Scapacino 36, 28845 Domodossola (VB)

Un po’ di storia

Garrone nasce nel 1920 grazie alla tenacia e alla grande volontà della famiglia Garrone, originaria del Monferrato ma poi unita in matrimonio con la famiglia Modoni dell’Ossola (precisamente Oira di Crevoladossola, un piccolo paese dell’Alto Piemonte sempre esposto al sole).

Il loro bisnonno, all’epoca commerciante di uva e vino, portò con sé circa 2000 litri di vino dalla zona di Domodossola alla Valle Antrona, per dissetare gli operai locali. All’epoca c’erano circa 3.000 persone impegnate nella costruzione delle dighe. E così iniziò il sostegno comunitario di questa eccellente azienda vinicola dell’Alto Piemonte.

La loro terra è stata coltivata fin dal 1309, secondo i registri. Mentre molti produttori lavorano le viti di Nebbiolo, Garrone ha scelto di evidenziare la varietà Prunent, da tempo dimenticata.

Quella della famiglia Garrone è una storia eroica, che è riuscita a resistere anche alla diffusione della fillossera, grazie alla loro volontà di valorizzare il territorio e di portare avanti il progetto di difesa e recupero del patrimonio paesaggistico e culturale, che ha nel vino una delle sue massime espressioni.