Camporelli – 280gr

€5,80

IVA inclusa

I biscotti originali di Novara

Cotti due volte "bis-cotti"

Perfetti per colazione

Il Biscottino di Novara nasce nei conventi cittadini nella metà del 1500 come regalo nella settimana dopo Pasqua dal clero novarese per quello romano. Gli ingredienti, semplici e genuini, erano quelli che la campagna novarese poteva offrire a quei tempi: farina di frumento, uova e miele come dolcificante, che poi verrà sostituito dallo zucchero con i primi arrivi dalle Americhe.
La particolarità di questo dolce sta anche nella cottura, il lungo viaggio tra Novara e Roma necessitava un metodo di conservazione che permettesse a questo dolce dono di arrivare fragrante fino alle stanze Vaticane. A quei tempi la salagione e l’affumicatura erano i conservanti più utilizzati ma con i dolci non si sposavano bene. Quindi, le monache inventarono questa duplice cottura, prima su tavolette in legno (sostituite oggi da carta da forno) e una volta cotti e staccati dalle tavolette i biscotti venivano posti su delle griglie e adagiati sopra il forno, così che il calore più delicato di quello di cottura lentamente portasse via l’umidità, da qui il nome bis-cotto, cotto due volte.
Nei primi dell’Ottocento un farmacista droghiere di nome Prina riscoprì la ricetta e cominciò la vendita del biscottino nella sua farmacia come prodotto ricostituente perchè di alto valore energetico ma di facilissima digeribilità. Novara in quel periodo ebbe un nuovo risorgimento, l’industria cominciava a prolificare, la costruzione del duomo e della cupola dettero uno slancio all’economia cittadina e i dolci entrarono a far parte dei consumi quotidiani. Per questo ogni forno della città cominciò a vendere il biscottino di Novara, prodotto con la propria ricetta.

Tra questi, in un vicoletto del centro cittadino, a due passi da corso Cavour e all’ombra della cupola di San Gaudenzio nel 1852 nacque Camporelli, il laboratorio era all’interno di un cortile in una casa di ringhiera dove tutt’ora continua la produzione completamente artigianale.

Ancora oggi la ricetta è rimasta quella di un tempo: le uova fresche montate con lo zucchero, l’aggiunta di sola farina, la veloce cottura su carta da forno - da cui vengono staccati manualmente - il lento essiccamento, questi sono tutti i segreti della leggendaria leggerezza del Biscottino di Novara. Il risultato è un biscottino leggero e fragrante, ideale per la colazione, ottimo se intinto nel caffè, the o cioccolata, sfizioso per uno spuntino fuori pasto. In cucina è la base migliore per la preparazione di dolci con crema panna o zabaglione.

Seppure il Biscottino di Novara Camporelli come abbiamo visto è un prodotto nato da più di 500 anni, esso è rimasto molto attuale grazie alla semplicità degli ingredienti, la totale assenza di lattosio (spesso causa di intolleranze), il basso tenore di grassi (meno del 3%) e l’assenza di olii di palma e di altro genere, rendono l’autentico Biscottino di Novara assolutamente in linea con le attuali esigenze del mercato che ricerca costantemente prodotti leggeri e genuini.

È nostra priorità imballare e spedire i prodotti in modo che arrivino a casa tua freschi e con il loro sapore naturale. I formaggi sono sempre sotto vuoto e utilizziamo ghiaccio secco e buste termiche.

Il vino (o le bottiglie in generale) vengono spedite utilizzando buste gonfiabili e sono studiate per proteggerle durante tutto il tragitto. Ti ricordiamo che tutto il packaging può essere comodamente riutilizzato.

Scopri meglio come spediamo e consegnamo i prodotti

FARINA DI FRUMENTO (44.8%), ZUCCHERO (37.5%), UOVA fresche (16.9%). Agente lievitante: bicarbonato ammonio. Aroma naturale di vaniglia in bacche. Senza lattosio e senza grassi aggiunti

Techical sheet

Spedizioni a regola d’arte

Spediamo in tutta Italia a 4,90€. La spedizione è gratuita sopra i 69€.

Pagamenti sicuri

Puoi pagare in tutta tranquillità con carta di credito, PayPal o bonifico.

Packaging speciale

Utilizziamo un packaging innovativo per preservare la qualità dei prodotti