Come creare il miglior tagliere di salumi e formaggi

Cosa c’è di più bello di condividere una tavola imbandita con i tuoi cari? Risate, chiacchiere e sorrisi accompagnati da un mix di salumi e formaggi. Il tagliere è il piatto perfetto per sperimentare combinazioni di gusti e di consistenze, un vero e proprio viaggio nei sapori.

Con questa piccola guida scoprirai alcuni segreti per degustare al meglio salumi e formaggi e per fare degli abbinamenti intriganti…stupirai tutti i tuoi ospiti, te lo assicuro!

Salumi, mon amour!

Cotti e delicati, stagionati e saporiti, ne esistono moltissime varietà. Scegline almeno cinque per rendere il tuo tagliere ricco e divertente. Affettali se ti è possibile in casa: quelli dal sapore intenso, molto stagionati o molto grassi (ad esempio prosciutto crudo, bresaola, lardo e pancetta) vanno affettati sottili, invece i salumi più delicati e meno stagionati (pensiamo ai salamini e al prosciutto cotto) possono avere uno spessore maggiore.

La degustazione dovrà partire dal salume dal sapore più dolce e meno stagionato per concludersi con quello più stagionati o piccanti. I salumi più dolci sono ottimi da abbinare a formaggi a pasta dura e ben stagionati: alternare i sapori farà fare scintille alle tue papille gustative!

Per un tagliere ancora più speciale puoi scegliere affettati Piemontesi, e tra quelli più tradizionali ti consiglio i salumi tipici Zanardi. A Suno, un piccolo paese in Alto Piemonte, la famiglia Zanardi da due generazioni prepara alcuni dei salumi più tipici. Non mancano le proposte più innovative come il Golosello: salame avvolto nel grasso di intestino di maiale e delicatamente affumicato.

Tutto quello che devi sapere sui formaggi

Per un tagliere ricco, scegli almeno cinque tipi di formaggi di alta qualità, più sono diversi meglio è: a pasta molle o dura, freschi o stagionati, i formaggi hanno forme e consistenze molto differenti, fai un mix e prova diverse sfumature.

Taglia i formaggi a fette lasciando la crosta e servili con un coltello adeguato, in modo che i tuoi ospiti possano servirsi comodamente.
Il coltello ad archetto è essenziale per tagliare i formaggi a pasta molle mentre, per i formaggi a pasta dura, è più corretto usare un coltello con una punta affilata.

Disponi i formaggi a orologio sul tagliere, partendo dal più fresco e arrivando a quello più stagionato e suggerisci ai tuoi ospiti di assaggiarli in quell’ordine: non vogliamo che il sapore delicato di un formaggio fresco venga cancellato dal retrogusto intenso di un formaggio stagionato.

Gusta il formaggio dalla punta della fetta fino alla crosta per degustare le differenti sfumature della sua stagionatura. Infatti, la parte verso la crosta, tende ad essere più saporita.

La temperatura di servizio è cruciale: lascia i formaggi a temperatura ambiente, fuori dal frigo per almeno mezzora (il freddo inibisce i sapori), ma non dimenticarli al sole o al caldo per troppo tempo, si rovineranno!

Composte e miele, per un tocco di dolcezza

Le note sapide degli affettati, ma soprattutto dei formaggi, si sposano perfettamente con le composte di frutta e con il miele. Il miele di acacia con il suo aroma delicato è perfetto per tutti i tipi di formaggi mentre, il miele di castagno, aromatico e dal retrogusto amarognolo, è ideale con i formaggi invecchiati e quelli piccanti.

Scegli le composte di frutta con queste due regole: le composte dolci sono da abbinare a formaggi saporiti e sapidi, mentre le composte di agrumi, con le loro note acidule, contrastano bene i formaggi freschi e a pasta molle.

Ravviva il tuo tagliere con qualche ingrediente extra

La frutta fresca dà un tocco fresco, dolce e colorato al tuo tagliere. Prova il melone con il prosciutto crudo – un grande classico – le mele con il salame, fichi e uva sia con il prosciutto crudo sia con la mortadella.

La mostarda e la senape hanno un sapore intenso, perfetto se abbinato a quello dei salumi cotti quali il prosciutto cotto e la porchetta.

Le verdure sono ingredienti molto versatili: puoi usarle crude (prova il sedano con il gorgonzola), grigliate (peperoni e zucchini sono perfetti con la pancetta, col prosciutto cotto e con la mortadella) o sottaceto. Servile tagliate a fettine così da rendere più pratico il loro uso.

La frutta secca si abbina bene sia con i salumi sia con i formaggi, donando al tagliere un tocco croccante e ricco: prova la pancetta con le noci o i pistacchi con la mortadella.

Le olive sono le migliori amiche dei salumi e sono molto saporite!

Ultimo ma non ultimo, scegli un tagliere in legno perchè rilascia un sapore delicato e rende i salumi e i formaggi umidi al punto giusto.

Sono certa che i tuoi amici non vedranno l’ora di essere invitati di nuovo a casa tua… e hanno ragione! 

– Alla prossima, With love!
Laura