7 modi per essere un vero Piemontese secondo Nikas

Questa prima settimana di Marzo, è stata per noi di Piedmont Delights, una settimana davvero emozionante.

Infatti, abbiamo spuntato uno dei nostri “buoni propositi per il 2021”: la realizzazione del nuovo sito! Come si dice: “Anno nuovo, vita nuova”.
Abbiamo creato una nuova piattaforma per rappresentare in maniera esaustiva la nostra passione, dedizione e professionalità e posto cura e attenzione nel realizzare contenuti arricchiti per raccontarti i le storie dei produttori e i loro prodotti di tradizione centenaria.

Tommaso, COO, e Nikas, CEO. Nel 2017 crearono Piedmont Delights.

Oltretutto, Nikas, CEO e Co-Founder di Piedmont Delights, ha iniziato la settimana con il botto spegnendo ben 32 candeline sulla torta. Tanti auguri!

Resterai incantato dalle ultime new entry! Potrai sentire i sapori e i profumi della loro provenienza: dalle vette innevate del Monte Rosa in Alto Piemonte, fino fino alle colline costellate di vigneti del Basso Piemonte. Non sai da dove cominciare? Ecco le 7 cose che non puoi perderti del Piemonte secondo Nikas:

  1. Pranzare la domenica in famiglia con un piatto di “polenta cüncià”, piatto tipico del Biellese. Preparato così come la tradizione raccomanda: sulla stufa a legna e con il paiolo di rame. L’ingrediente segreto è non indugiare sulla quantità di burro e formaggio da far sciogliere nella polenta. Le origini di questo piatto sono contadine ma il piacere che regala al palato è da veri re!

  2. Passeggiare tra i borghi del Lago Maggiore, eletto uno dei laghi più belli e caratteristici d’Europa per il legame indissolubile tra natura e cultura. Vivere vista mare è per molti impareggiabile, ma sappi che ci sono studi scientifici che dimostrano come la vicinanza al lago renda più felici, sani e connessi. Ecco il segreto del nostro buon vecchio Nikas 😏

  3. Mai saltare l’aperitivo. Ci sono cose che non puoi dire ad un piemontese: “Buona la Bagna Càuda ma si potrebbe avere senza aglio?”, “Il risotto lo fanno meglio a Milano” e “L’aperitivo è stato inventato dai veneziani”. Le origini dell’aperitivo a volte vengono confuse, ma va a noi piemontesi il merito indiscusso! Infatti, nel 1786 Antonio Benedetto Campano, inventò un vino bianco moscato aromatizzato con un infuso di erbe e spezie: il Vermouth, accompagnato da qualche stuzzichino per iniziare la cena (da qui il nome aperitivo, “aperire”, ossia, iniziare). Nikas adora l’aperitivo: è convivialità, libertà e ricorda l’estate.

  4. Una bella fetta di Bettelmatt, è ciò che non può mai mancare dalla dispensa di Nikas. Ragazze fatevi da parte, Nikas non smetterà mai di innamorarsi della storia di questo formaggio d’alpeggio: appartenente alla cultura Walser, viene fatto in soli 7 alpeggi dell’Ossola tra i 1500 e i 2500 chilometri di altitudine.

  5. A va come (‘me) na barca ant ën bòsch (Va come una barca in un bosco), è il detto proverbiale preferito di Nikas. É quello che ti risponderà un vero piemontese in una giornata no. Non c’è nulla di più insensato e improduttivo nel muoversi in un bosco utilizzando una barca come mezzo. É una risposta sconfortante ma ironica, poliedrica come noi piemontesi, perchè sta ad indicare il lieve raggio di sole che emerge dalla nebbia.

  6. Ciò che Nikas adora dei piemontesi è il loro essere pazienti ma tenaci, prudenti ma coraggiosi. Guai a chi osa contraddire lo spazio dedicato sul nuovo sito alle persone autentiche che si celano dietro ai prodotti… O almeno, aspetta che Nikas non ti senti 🙊

  7. Come fare a riconoscere un vero piemontese? Se ti troverai davanti una persona la cui virtù è “l’understatement”, potrai etichettarlo come Piemonte DOCG. Non è uno scioglilingua ma sta ad indicare la predisposizione dei piemontesi di non darsi importanza. Alla Fiera di Londra, tutti pensavano che rappresentassimo una multinazionale, dovevi vedere la faccia di Nikas: così sorpresa e stupida come a dire “Esageruma nen!”.

– Alla prossima, With love!
Camilla